Così la lobby delle armi fa il pieno di fondi europei. “In 4 anni 700 incontri a Bruxelles”. E ora puntano alle risorse per “green” e migranti